Home » L’Associazione in breve: persone, regole, storia, logo » Il Consiglio Direttivo di Curiosamente APS

Il Consiglio Direttivo di Curiosamente APS

Primo piano di Maurizio Oppizzi, Vice Presidente dell’Associazione Curiosamente APS. MAURIZIO OPPIZZI – Sono socio di Curiosamente APS dal 2016. Un paio di anni dopo, conclusa l’esperienza lavorativa, ho cominciato a partecipare in modo più stretto alla vita associativa. Ho chiuso un capitolo per aprirne uno nuovo, da scrivere in coerenza con la narrazione dei miei precedenti: centralità della persona e importanza della relazione. Aspetti che fanno parte della mia storia personale e professionale (il cui percorso si è interamente svolto nell’ambito del settore finanziario) e che nel 2009 mi hanno portato a conseguire un diploma di Counseling a indirizzo sistemico. Un sapere utile per imparare a osservare – nel quotidiano e da un’altra prospettiva – ciò che chiamiamo fragilità e per provare a scoprire che, senza questa, perderemmo in umanità. Dal 2020 sono Vice Presidente dell’Associazione, impegnato a seguire progetti e attività che mettono al centro le persone e le relazioni.
Primo piano di Anna Garbelli, socio fondatore, Presidente e Tesoriere dell’Associazione Curiosamente APS. ANNA GARBELLI – Sono socio fondatore, Presidente dell’Associazione dalla sua costituzione e dal 2015 anche Tesoriere. Laureata in economia e commercio, nel 2018 ho conseguito il diploma di Counselor Professionista a orientamento esistenziale frankliano. Più articolato il percorso di formazione personale sui temi della salute mentale, e più in generale del disagio e della fragilità, costruito nel tempo e attraverso occasioni diverse. La partecipazione a corsi e seminari, la conoscenza di persone esperte di cura, le relazioni con i famigliari e l’esperienza diretta del disagio psichico, del lutto e della perdita. Nell’Associazione spendo la capacità di “mettere tra parentesi” le mie idee per accogliere la parola dell’altro e una naturale sensibilità nei confronti delle persone in difficoltà, oltre alla facilità di gestire le relazioni e mediare. Mi aiutano, in questo, un allenamento alla frustrazione ormai antico e soprattutto la consapevolezza del valore della storia di fragilità da cui provengo. Tra le mie passioni, la lettura, i viaggi, la fotografia e le api.
Vilma Fracchia, operatore sanitario e membro del Consiglio direttivo dell’Associazione Curiosamente APS. VILMA FRACCHIA – Figlia di genitori italiani, sono nata in Argentina, dove ho vissuto per 38 anni. Giunta in Italia, e dopo tanti anni nella ristorazione, ho capito di essere fatta per occuparmi degli altri, in particolare degli anziani fragili; li assisto con amore in qualità di operatore sanitario, cerco di cogliere quello che di prezioso c’è in loro e quello che possono darmi. Sono entrata a far parte dell’Associazione nel 2014 e dall’anno successivo sono diventata un membro del Consiglio Direttivo; qui ho trovato nuovi amici e una nuova direzione di senso per la mia vita. Ho ricambiato e ricambio mettendo a disposizione entusiasmo, professionalità, creatività e capacità artistiche, una delle mie risorse più preziose. Le altre sono la passione e lo spirito latino; costituiscono la mia identità, proprio come il mio accento, ancora forte e radicato in me dopo tanti anni in Italia.
Alberto Viglio, commercialista, socio e collaboratore del Tesoriere dell’Associazione Curiosamente APS ALBERTO VIGLIO – Sono figlio di uno dei soci fondatori di Curiosamente APS, ho una laurea in Economia e Commercio conseguita presso l’Università LIUC di Castellanza e dal 2014 dirigo e opero in uno studio professionale di commercialisti. Mi sono associato nel 2015, anno della morte di mio padre Massimo, fino a quel momento Tesoriere dell’Associazione. Volevo dare continuità al suo impegno, e ho deciso di di mettere a disposizione le mie competenze di commercialista. Da allora affianco il Tesoriere per la parte di controllo dei costi e ricavi oltre che della stesura dei bilanci dell’Associazione.
Primo piano di Gilberto Zambelli, Segretario dell’Associazione Curiosamente APS. GILBERTO ZAMBELLI – Socio fondatore dell’Associazione, fin dall’inizio faccio parte del Consiglio Direttivo come Segretario. Nel corso della mia vita ho maturato esperienze e sensibilità sul tema della fragilità e sul ruolo della famiglia come luogo di calore e accoglienza. Le mie doti di umanità, disponibilità e umiltà mi aiutano a essere accettato da chi vive la situazione del disagio psichico e ; rafforzano il mio desiderio è di migliorare le loro condizioni di vita. Per Curiosamente APS mi sono sempre occupato di questioni operative o a supporto di progetti specifici. Impegno a cui affianco la passione per la lettura, l’arte e la musica.